Perché un sito personale?

In realtà non lo so, è che a volte mi ricordo di saper scrivere, e non solo roba pseudo scientifica o prettamente legata all’informatica. Uso il termine ‘pseudo’, perché di norma si pensa di noi laureati in lettere che siamo distanti dal concetto di produzione scientifica, e nella visione comune, ovviamente, siamo tutti capre in matematica.

No, io non sono una capra in matematica…

E comunque mi sto anche rompendo le scatole dei social network, tipo facebook, sto iniziando ad odiarlo, se non mi pagassero per fare metriche e statistiche di social media marketing non credo che lo userei più. So che ho appena scritto una cazzata se qualcuno fosse interessato a prendere in considerazione la possibilità di pagarmi come consulente.

Sono ricercatore in linguistica per l’università di Torino, ma per il resto, come buona parte dei laureati in lettere mi sono riciclato nell’informatica, sono uno sviluppatore e designer (che non ha assolutamente voglia di farsi un tema per il proprio sito personale e ne ricicla uno già fatto per un cliente apportando piccole modifiche). Ho fatto anche il consulente marketing e analista (in quanto capra in matematica) per un’azienda che opera in ambito internazionale (USA, EU).
Poi mi sono rotto è ho fondato la mia azienda (se vi scappa dateci un occhio www.skillroom.it)

Ogni tanto pubblico anche qualche articolo (riviste scientifiche e atti di convegni) o scrivo capitoli di libri, e cerco di collaborare il più possibile in progetti universitari vari…

Contattami

Se proprio ti scappa di scrivermi qualcosa usa la form, sarai contattato al più presto

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt