No, non siamo ad un passo dall’apocalisse, come sostiene padre Livio su Radio Maria durante la sua catechesi. Cioè, anche qui abbiamo una figura che non sta per niente diffondendo il panico. No.

Ma non soffermiamoci su quel demente di padre Livio, che devo andare a fare la spesa e qui in Lombardia siamo messi davvero male. Cioè, ho dovuto ordinare una caraffa con filtro su Amazon, perché nei 6 supermercati che ho vicino casa (ovvero un raggio di 12km) era finita l’acqua.

Oggi ci muoviamo su più livelli di idiozia, su 4 per la precisione. Non li elencherò in ordine di importanza, quanto, più che altro, in ordine cronologico. O per meglio dire, nell’ordine esatto in cui li ho dovuti subire. Padre Livio non appartiene a nessuno di questi 4.

  1. Milanesi e lombardi di varie compagini invadono Liguria e Val d’Aosta per il weekend, alcuni dicevano al telefono “ma sì, son venuto qui, perché a casa la (inserire nome femminile o grado parentale) aveva i sintomi influenzali”. BRAVO! Sei solamente un vettore per un virus che ha una contagiosità elevatissima! Hai fatto il weekend al mare e in motagna, taaaaaaac.
  2. Esponenti della regione Lombardia (che poi verranno identificati come appartenenti alla Lega) che fanno trapelare la bozza di quanto si stava decidendo in parlamento, ovvero, dichiarare zona rossa tutta la Lombardia e altre province di altre regioni. Hey, mi raccomando, non diffondete il panico!
  3. Giornali che pubblicano la notizia immediatamente. Ma p#¥‹@%@ della madonna di czestochowa, avete la merda nel cervello?
  4. Ritardati che scappano dalla Lombardia. No, non posso definirli in altro modo, nemmeno se mi fate l’esempio del padre che deve tornare dai figli. Ma che cazzo?! Secondo te ficcarti in un treno zeppo, dove potenzialmente ci sono “infetti” per poter tornare dai tuoi figli fa di te una persona saggia? Rischi di ammazzarli i tuoi figli, demente! Sei riuscito a fare da vettore ad un virus che ha come coefficente di contagio 2. Sai quello che vuol dire? Le possibilità sono due, chi ha riempito (assaltato) i treni non lo sapeva o non gli interessava, ma a parte questo, sia loro che quelli al punto 1 non hanno idea di cosa sia il rispetto per gli altri. Fate veramente schifo al cazzo.

Poi c’è padre Livio, per il quale mi auguro ci sia in serbo un TSO.

Post recenti

Leave a Comment

Contattami

Se proprio ti scappa di scrivermi qualcosa usa la form, sarai contattato al più presto

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt